Etnika Fest 2016

Etnika Fest 2016


Tipo evento:


Data: 22/05/2016
Ora: 12:00
Luogo: Campo Basball , Murazzo Rotto , Randazzo (Catania)
Ingresso: Ingresso 6 €
Maggiori info
Salva sul calendario: 0

CONDIVIDI:
Sto caricando la mappa ....


Dopo il successo delle prime due edizioni torna anche quest’anno a Randazzo l’EtnikaFest, il festival primaverile ambientato nello splendido paesaggio tra Etna e Nebrodi dedicato alla musica indipendente siciliana e nazionale.
Vi ricordiamo che EntikaFest non è solo musica ma anche cultura, artigianato, baratto, merchandising, food & drink. A tutti coloro che vorranno prenotarsi per stand espositivi, mostre, live painting e altro ancora ricordiamo che lo spazio nella bellissima area verde del campo di Baseball di Randazzo è rigorosamente gratuito, contattateci per prenotare il vostro.
EtnikaFest vi aspetta domenica 22 maggio a Randazzo.

——Costo del biglietto 6 euro———————-

—-Per i ragazzi sotto i 12 anni ingresso gratuito—————

____________________LINE UP____________________

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA
La Rappresentante di Lista è una band nata nel 2011 dall’incontro tra Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina. Lui palermitano, lei toscana, entrambi attori teatrali, scrivono a quattro mani testi e melodie. L’anno successivo alla formazione la band inizia una lunga serie di concerti in giro per l’Italia. Nel 2013 la Rappresentante di lista vince Arezzo Wave Sicilia. È del 2014 invece la candidatura alle targhe Tenco – miglior disco d’esordio e la partecipazione alle finali del festival Musicultura. Nel marzo 2014 esce il loro primo album “(Per la) via di casa” per l’etichetta bolognese Garrincha Dischi. Il disco, prodotto con Roberto Cammarata (Waines, Omosumo), vede al suo interno diverse collaborazioni: Banda alle Ciance, Simona Norato, Antonio Di Martino, Serena Ganci (Iotatòla), Angelo Di Mino. “(Per la) via di casa” gira l’Italia con centinaia di concerti in teatri, club, appartamenti, terrazze, cortili, automobili e strade.
Nel giugno 2015 esce “Invisibilmente”, primo 45 giri che anticipa l’uscita di “Bu Bu Sad” (dicembre 2015), secondo lp della band per Garrincha dischi. A settembre 2015 Veronica è nominata miglior voce femminile della scena indie dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti. “Bu Bu Sad” si caratterizza come un’opera eclettica e sperimentale, capace di raccogliere suoni e ritmi dal mondo per generare un esplosiva miscela di jazz, funk, etno, folk, hip-hop, electro e molto altro ancora. Un’opera che rende la band una delle migliori e più promettenti realtà del panorama indipendente nazionale.
http://www.larappresentantedilista.com/
https://www.facebook.com/rappresentantelista

MIMI’ STERRANTINO
Domenico Sterrantino, detto Mimì, nasce nel gennaio del 1984 sulla sponda di un ghiacciato fiume della Svezia del nord, ma solo dopo pochi mesi si trasferisce sulla calda costa della Sicilia orientale a Castelmola, ridente paesino arroccato sopra Taormina. Dal padre, cantante folk, assorbe la passione per la musica, dalla madre, svedese, prende quel tocco cosmopolita che gli permette di affiancare alla passione per la musica folk, l’amore per la musica internazionale. Nel febbraio 2007 esce il suo primo Ep, “Mimì Sterrantino”, per Malintenti dischi, che in meno di sei mesi viene letteralmente polverizzato. Dopo anni di studio e di ricerca musicale decide di autoprodursi e nell’Ottobre del 2012, insieme alla band Gli Accusati, registra il primo lavoro discografico dal titolo ”Spengo il televisore”, in cui i suoni della tradizione si mescolano a quelli moderni. Nel Gennaio del 2013 partecipa alla fase finale di Musicultura con il brano “Il nostro cielo è il tetto dei Rom”, una dedica al popolo nomade da cui ha tratto molta ispirazione musicale negli anni. “Un lupo sul divano” è il titolo dell’ultimo lavoro discografico di Mimì Sterrantino datato 2015. Comprende dieci brani, registrati sempre insieme agli Accusati, che ripercorrono le vie sonore nord americane degli anni settanta. Blues, country, folk e rock si fondono insieme ai testi del cantautore siciliano che non abbandona la sua vena ironica, le lodi a madre natura, lo spirito rivoluzionario, la fantasia e la classica autoreferenzialità cantautorale con cui parla di se stesso e delle proprie esperienze di vita. I suoi brani vibrano dello spirito contestatario della migliore tradizione cantautorale italiana, della poesia dei grandi, della magia creativa di una mente pura schierata contro gli obbrobri della società contemporanea e di mondi e avventure fantastiche.
www.mimisterrantino.it

BABIL ON SUITE
Babil on suite (Emi Viceversa Record), musicisti, dj, e produttori catanesi, dal 2006 calcano i palchi dei più celebri club italiani.
Il loro approccio musicale parte da groove incalzanti, quasi da dance floor, combinati a campionature eclettiche che spaziano dal funk allo swing alle colonne sonore della commedia colta all’italiana, creando un mood elettro swing e break n’boss accattivante ed originale.Un live set in cui synth e strumenti acustici incontrano l’elettronica e la club culture.
Nel 2009 hanno il privilegio di incontrare Lucio Dalla che li invita ad aprire i propri concerti durante il tour “Lucio Dalla & Friends” e, successivamente ne produce il primo disco
“Roulette”. Nel 2012 esce il loro secondo lavoro “LA SCATOLA” un disco dove si incontrano e si fondono strumenti particolari e distanti tra loro: dall’arpa al banjo, dai sintetizzatori all’inequivocabile scacciapensieri (marranzano).
Vincitori di svariati premi, durante il loro percorso hanno condiviso il palco con: Max Gazzè, Cesare Basile, Mario Venuti, Samuele Bersani, Rosario Di Bella, Nouvelle Vague, Carl Craig, Dente, Irene Fargo, Roy Paci, Le vibrazioni, 99 Posse, Gabin .
www.facebook.com/babilon.suite

ORIGINAL SICILIAN STYLE
Original Sicilian Style è un progetto musicale nato nel 2011 dall’incontro esplosivo di cinque artisti musicali, attivi da molti anni nella scena reggae catanese. Dopo diverse collaborazioni e cambi di formazione, oggi gli OSS sono Vito, LaRizzo, Lorca Assassina, Maestro Garofalo e Salvo Privitera.
Due sono le isole nel cuore degli Original Sicilian Style: la loro Sicilia e la Jamaica. Dalla prima gli OSS prendono il calore, il carattere contraddittorio e una forza speciale che li rende inconfondibilmente siculi. L’altra isola, la Jamaica del reggae, la terra di Bob Marley e dei colori vivaci è invece un modello da seguire, un punto di partenza per elaborare un sound moderno e personale, al tempo stesso pieno di contaminazioni e original.
Nel 2012 esce il primo Ep deli OSS, dal titolo omonimo.
Nel 2013 gli OSS sono i vincitori di “Musica contro le Mafie”, promosso dal MEI e dalla Mk Records. L’anno si chiude con l’uscita del primo disco “Island Vibration”.
L’Ep “Summer Edition” esce nel 2014, con all’interno il brano Big Up, cantata con l’artista giamaicano Hi Kee.
Il 2016 è l’anno della svolta per gli Original Sicilian Style: LaRizzo diventa la nuova cantante della band e la sua voce si sente subito nella cover della canzone dei Subsonica “Cose che non ho”. Il 28 marzo gli OSS presentano Akkiana. Nel brano, lo stile allegro e divertente della musica si intreccia con un testo attento alle bellezze naturali dell’isola siciliana e all’impegno necessario per salvaguardarne il futuro.
www.originalsicilianstyle.it

SICILIANO SONO
Dal profondo sud della Sicilia, Agrigento, nasce la band Siciliano Sono, oggi considerata una delle realtà musicali emergenti di maggiore spicco. La band si è formata nel 2009 da un’idea del cantautore Biagio Marino il quale, dopo aver intrapreso un percorso da solista, completa il progetto coinvolgendo alcuni degli attuali componenti.
Così come la Sicilia è stata terra di conquista e incontro di culture, la musica dei Siciliano Sono è un ibrido di sonorità dal sapore latino, ska, reggae e pop.
Dopo essersi affermati in giro per la Sicilia nell’estate del 2012 esce il loro primo lavoro, il disco “Siroko” (Scirocco). Un disco che richiama suoni, culture ed essenze diverse che si mescolano.
La band rinsalda il suo equilibrio e nel 2014 esce il videoclip di “Un mondo che non c’è” estratto dall’album “Siroko”.
A Gennaio 2016 viene pubblicato il singolo “Mundo malo” che anticiperà l’uscita dell’intero omonimo album nell’estate 2016. Un concept album con uno sfondo sociale dal gusto sarcastico e al contempo leggero, contenente undici tracce delle quali quattro in lingua spagnola.

BAKUMA
Marco j.r. Lupo, classe 1990, nato a Bronte, è un dj che da circa dieci anni si fa promotore della musica reggae in Sicilia. Tutto comincia a partire da una performance di Villa Ada Crew & One Love Hi Powa al C.S.A. Brancaleone (Roma) alla quale assiste all’età di soli 15 anni.
Al suo ritorno a Bronte decide di dar vita a questa nuova passione e fonda insieme a Daniele Azzara (Jahdal Lune) e Vincenzo Lupo il primo sound system – SICILYON SOUND BLASTAH. Inizia così ad eseibirsi in diversi locali del territorio, portando un messaggio fino ad allora sconosciuto.
La svolta definitiva avviene nel 2008 al Rototom Sunsplash “European Reggae Festival” (Udine) dove ha l’opportunità di incontrare e conoscere personalmente artisti di fama mondiale con i quali registra i primi DUBPLATE sotto il nome di BAKUMA SOUND, sound system fondato nel settembre 2007.
Ad oggi Bakuma Sound vanta un buon numero di vinili, remix e special nell’ambito della musica in levare e sono tanti i generi musicali trattati: ROOTS – ROCKSTEADY – REGGAE CLASSIC & RIDDIM – DANCEHALL – HIP-HOP – BASS MUSIC – DUB.

LUCA MARANO
Luca Marano appartiene a quella generazione di artisti che dagli anni ‘90 ha dato il maggior contributo alla club culture italiana e che ha reso in particolare Catania, la sua città nativa, il maggior centro di irraggiamento. Artista poliedrico, Luca è un vero professionista della consolle: house, techno, funky e deep contaminano il suo background, che si riversa poi nei suoi set, i quali non possono essere etichettati sotto uno stile musicale ben preciso, dando prova di quanto Luca sia un artista versatile ed eclettico.
Dal 1999 è resident di AFC (Atmosphere). Insieme a Larsen, Luca realizza nel 2007 “A18/Deviazioni” per la Ocean Dark. Dal 2010 insieme a Paolo Martini è una delle menti della Paul’s Boutique, nel ruolo di A&R e label manager, oltre che di produttore. All’inizio del 2012 Luca comincia a collaborare in studio con il giovane e talentuoso Allen. Dal 2013, in collaborazione con Francesco Testa, ha dato vita a diversi progetti tra i quali L’Aperidisko, Fire, un party dagli effetti visivi innovativi e dalla scelta musicale selettiva, che ha dato particolare prova della sua forza coinvolgente durante lo One Day Music, l’evento che il 1 maggio di ogni anno richiama circa 15 mila persone nella spiaggia della Playa di Catania.
A novembre del 2014 è uscita sulla Play It Down di Jesse Rose & Oliver $ la traccia “Everybody Rock”, nata dalla collaborazione con Dannson aka David Keno e contenuta nella compilation “COMMUNITY”.
Luca si distingue tra gli artisti di punta della scena house nazionale e internazionale, con moltissimi dj set in giro per i club europei, tra Berlino, Ibiza, Riccione, Copenaghen, Vienna, Londra e molto altro ancora.
https://www.facebook.com/lucamaranoofficial



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*